Pistoni

La sicurezza di funzionamento e la durata di un motore riparato dipendono prima di tutto dai pistoni utilizzati e dalla qualità del lavoro del montatore. Durante la riparazione del motore occorre creare tutte le condizioni affinché i pistoni KS Kolbenschmidt possano dispiegare la loro qualità elevata.

Il montaggio dei pistoni KS Kolbenschmidt durante la manutenzione motore comincia pertanto già con la preparazione o il rinnovo del motore da sottoporre a manutenzione.

Tutti i pistoni KS Kolbenschmidt originali sono assemblati e pronti per il montaggio con le relative fasce elastiche, i perni dei pistoni e i fissaggi dei perni dei pistoni.

Tipi costruttivi di pistoni

Kolbenschmidt è un fornitore OE e fornisce componenti ai maggiori produttori di motori al mondo. I pistoni KS Kolbenschmidt sono sviluppati e prodotti utilizzando tecnologia all'avanguardia. Per ogni tipo di motore si utilizza la lega più adatta della gamma KS Kolbenschmidt e la struttura dei pistoni maggiormente idonea all'uso.

Motorservice fornisce sempre pistoni completi di fasce elastiche, perni dei pistoni e relativi fissaggi dei perni dei pistoni.

Pistoni diesel con canale di raffreddamento, boccola zigrinata e inserto portasegmento

Pistoni articolati con parte superiore in acciaio forgiato e stelo in alluminio

Pistoni benzina con design LiteKS® dal peso ottimizzato e inserto portasegmento

Vari tipi di pistoni

Inserti portasegmento in ghisa incorporati per fusione nei pistoni diesel incrementano notevolmente il ciclo di vita della prima scanalatura per segmento. Kolbenschmidt è leader nello sviluppo degli inserti portasegmento alfin.

Scanalature per segmento sottoposte ad anodizzazione dura impediscono usura e microsaldature nei pistoni per motori a benzina.

Nei pistoni in acciaio le scanalature temprate al laser garantiscono una resistenza ottimale all'usura e un lungo ciclo di vita.

Gli steli dei pistoni KS Kolbenschmidt presentano lo speciale rivestimento LofriKS®, NanofriKS® o in grafite. Questi rivestimenti riducono l’attrito all’interno del motore e offrono buone caratteristiche di funzionamento di emergenza. I rivestimenti LofriKS® sono utilizzati anche per le loro proprietà acustiche. Essi attenuano infatti i rumori di scampanamento del pistone. NanofriKS®, sviluppato a partire dal comprovato rivestimento LofriKS®, contiene inoltre nanoparticelle di ossido di titanio che ne aumentano la resistenza all'usura e il ciclo di vita.

Gli steli dei pistoni rivestiti con ferro (Ferrocoat®) sono garanzia di un funzionamento sicuro nell'utilizzo su superfici di testate in lega di alluminio-silicio (Alusil®).

La conformazione specifica dei fori del perno del pistone (Hi-SpeKS®) aumenta la resistenza alle sollecitazioni dinamiche dei cuscinetti del perno e quindi la vita utile dei pistoni.

Termini tecnici e denominazioni sul pistone

1 Ø cava
2 Cielo del pistone
3 Cava
4 Bordo del cielo
5 Bordo della superficie (elemento di raccordo cielo)
6 Scanalatura per segmento di compressione
7 Colletto
8 Fondo della scanalatura
9 Colletto spostato indietro
10 Fianco della scanalatura
11 Scanalature per l’anello raschiaolio
12 Foro di ritorno dell'olio
13 Alesaggio del perno del pistone
14 Fissaggio per distanza tra scanalature
15 Scanalatura per anello di sicurezza
16 Distanza alesaggio
17 Adattamento
18 Bordo inferiore dello stelo
19 Diametro pistone 90° in opposizione all’alesaggio del perno
20 Alesaggio del perno del pistone
21 Profondità della cava
22 Parte dello stelo
23 Parte della fascia elastica
24 Altezza di compressione pistone
25 Lunghezza pistone
26 Canale di raffreddamento olio
27 Inserto portasegmento
28 Boccola zigrinata
29 Ø finestra di misurazione
30 Rialzo del cielo

Spazio neutro e posizione del pistone sul punto morto superiore

Spazio neutro

Lo spazio neutro (B) corrisponde alla sporgenza o all'arretramento del pistone sul punto morto superiore in rapporto alla superficie di tenuta del blocco cilindri. La misurazione tiene conto dello spessore della guarnizione testata e di una possibile cavità nella testata. Questo valore è noto anche come "misura di riferimento".

Misura della sporgenza o dell'arretramento del pistone sul punto morto superiore con diverse varianti di motore

La misura C indica la sporgenza (contrassegnata con +) o l'arretramento (contrassegnato con -) del pistone sul punto morto superiore in rapporto alla superficie di tenuta del blocco cilindri. Lo spessore della guarnizione o le forme geometriche della testata non vengono prese in considerazione.

Anche nei motori con canna bagnata del cilindro la sporgenza o l'arretramento del pistone vengono misurati in relazione alla superficie del blocco cilindri. Una sporgenza della canna cilindro o la presenza di un bordo parafiamma non vengono prese in considerazione.

Nei cilindri con alette la misura C si riferisce alla distanza tra cielo del pistone e superficie di appoggio della testata sul cilindro con alette.

Per la regolazione della sporgenza pistone, oltre ai pistoni standard sono disponibili anche pistoni con altezza di compressione ridotta.

Non è invece possibile lavorare al tornio il cielo del pistone per regolare la sporgenza pistone.