Gamma di prodotti

  • Testate per motori a benzina e diesel delle automobili e dei veicoli commerciali
  • "Naked" con guide delle valvole e anelli sede valvola o pronte per il montaggio con valvole e albero a camme

Il prodotto in dettaglio: vantaggi

  • Nei motori a combustione la testata forma la parte terminale della camera di combustione al di sopra dei pistoni.
  • La testata contiene i componenti fondamentali per la gestione meccanica del ricambio dei gas, quali
    • condotti di ingresso e scarico
    • Valvole e accessori
    • Bilanciere e leva di traino ovvero punteria a tazza.
  • La testata è tra i componenti più complessi del motore, per cui richiede processi di produzione particolarmente laboriosi. Oltre ad alloggiare i componenti menzionati, la testata svolge i compiti seguenti:
    • ermetizzazione della camera di combustione
    • contenimento delle forze di combustione
    • alimentazione dei componenti in movimento della distribuzione
    • dissipazione del calore attraverso i canali e il liquido refrigerante nei motori raffreddati ad acqua o attraverso ampie alette di raffreddamento (ventola) nei motori raffreddati ad aria.
  • Il processo di combustione all'interno del cilindro esercita una forza elevata sulla testata. Pertanto è necessario attenersi rigorosamente alle coppie di serraggio e alla sequenza di serraggio delle viti a testa cilindrica.
  • Motorservice dispone di un ampio portfolio di testate.

Versioni

Testate per automobili

[Translate to Italian:]

  • a seconda del tipo di motore sono disponibili in ghisa grigia o alluminio.
  • sono a bassa manutenzione e disponibili in base alla necessità in versione "naked" (con anelli sede e guide valvola), come testate con valvole e molle della valvola premontate o come testate complete con valvole e albero a camme.

Testate monocilindriche

  • Nei motori di numerosi veicoli commerciali si utilizzano sempre più di frequente testate monocilindriche.
  • A seconda del tipo di motore si utilizzano testate raffreddate ad acqua in ghisa grigia o testate raffreddate ad aria in alluminio.
  • Il vantaggio è che in caso di danni possono essere sostituite singolarmente.

Testate multicilindriche

Le testate multicilindriche si utilizzano prevalentemente nei motori di automobili, ma anche nei veicoli commerciali. I motori a V con testate multicilindriche hanno una testata per ciascuna fila di cilindri. Nei motori con testate multicilindriche gli alberi a camme sono spesso alloggiati nella testata. I motori con testate multicilindriche sono sempre raffreddati ad acqua.

Testate raffreddate ad acqua

A parte alcune eccezioni i motori moderni sono raffreddati ad acqua. Di norma il liquido refrigerante è costituito da una miscela di acqua e liquido antigelo e anticorrosione.

Vantaggi:

  • Il liquido refrigerante è in grado di assorbire e evacuare maggiori quantità di calore.
  • Mediante i canali di raffreddamento tra i cilindri e nella testata è possibile raffreddare in modo più efficace l'interno del motore.

Testate raffreddate ad aria

L'aria viene soffiata direttamente sul motore. Per aumentare la superficie in grado di dissipare il calore i cilindri e le testate dei motori raffreddati ad aria sono dotate di alette di raffreddamento.

Vantaggi:

  • Struttura semplice e comoda
  • Funzionamento affidabile
  • Peso ridotto
  • Il liquido di raffreddamento non congela alle basse temperature esterne

Valvole strozzamento ad effetto costante

I vecchi autobus a partire da 5,5 t e tutti i veicoli commerciali oltre le 9 t devono essere dotati di freno continuo. Nei freni con valvole strozzamento ad effetto costante o a decompressione, al termine della corsa di compressione si apre un'ulteriore valvola. I gas da comprimere vengono risucchiati in una camera separata e quindi ricondotti nella camera di combustione o direttamente nel tubo dei gas di scarico. In questo modo durante il ciclo di lavoro non viene esercitata ulteriore pressione sull'albero motore e non si genera altra forza di azionamento. La valvola viene comandata pneumaticamente o idraulicamente. Mediante la valvola a farfalla a regolazione costante si raggiunge una potenza frenante di 14–20 kW per litri di cilindrata.